">

Iscriviti è GRATIS!

Non sei registrato? Servizi gratuiti per te, registrati

User(Email): Password:

Password dimenticata?

NewsLetter

Ricevi gratis ricette ed aggiornamenti sul cioccolato

Email: Nome:

si accetta l' informativa sulla privacy

Accetto

Crispo Lieto Evento Promessi sposi 500g

Vendita Crispo Lieto Evento Promessi sposi 500g
Produttore: Crispo

Astuccio Lieto promessi sposi. Confetti preparati con le migliori mandorle intere pelate, ricoperti con finissimo e soffice velo di zucchero. Perfetto per le cerimonie.

Prezzo: €11,05

Regalo al cioccolato

Fai un Regalo diverso dal solito

ChocoCorso

Partecipa al corso sul cioccolato dettagli

Tutti i corsi sul cioccolato

Ultime news

    Attualmente non ci sono news

Speciale gratis

Per scaricare gratis questo speciale iscriviti

Cioccolato in casa?

Scopri i segreti per prepararlo Gratis la nostra guida pratica clicca qui

Home» Il Cioccolato » La leggenda del cacao » l cioccolato - III Parte - Il Confezionamento

l cioccolato - III Parte - Il Confezionamento

di Aldo Specchia

| mercoledì 5 marzo 2008


l cioccolato - III Parte - Il Confezionamento

La terza parte del "Viaggio avventuroso dal cacao alla tavoletta", uno speciale sul cioccolato a puntate realizzato dall'esperto Aldo Specchia.


Leggi la seconda parte

4. Confezionamento
E’ l’ultima fase e caratterizza sia l’azienda sia il prodotto. Componenti e tipologia del cioccolato Il cioccolato deve contenere almeno il 35% di pasta di cacao ed almeno il 18% di burro di cacao.
Fra le sostanze che compongono il cioccolato puro, oltre al burro di cacao e/o ad altri grassi vegetali e allo zucchero, figurano vitamine, sostanze minerali come sodio, ferro, magnesio, potassio, zinco, rame. Vi sono anche lecitine, teobromina, colesterolo, polifenoli ed altre.

Con riferimento ai grassi vegetali diversi dal burro di cacao, secondo la Direttiva CE 2000/36, recepita dall’Italia con Decreto Legislativo 178/2003, i produttori hanno facoltà di utilizzare, nel limite del 5%, sei materie grasse vegetali di origine tropicale: burro di illipè, burro di karitè, burro di cocum, nocciolo di mango, olio di palma, stearina di shorea robusta.

Gli effetti del cioccolato sulla salute sono molteplici e naturalmente sono correlati agli elementi che lo costituiscono. I polifenoli, ad esempio, svolgono, come per il vino rosso, un’azione antiossidante; producono, inoltre, un’azione rilassante sui vasi sanguigni e quindi contribuiscono alla prevenzione delle malattie cardiovascolari: molto opportunamente il cioccolato viene denominato "pulitore delle arterie". Si pensi che il cioccolato al 70% ha un contenuto di polifenoli sei volte superiore rispetto al vino rosso. La teobromina e la caffeina hanno un effetto eccitante per cui il cioccolato può svolgere una funzione antidepressiva.

La presenza di sostanze minerali e di altri componenti svolge un’azione benefica generale sull’organismo. Infine, il cioccolato viene utilizzato a fini estetici tanto da ispirare alcuni Centri attrezzati a proporre una vera e propria "cioccolatoterapia".

Infine, secondo alcuni studi e ricerche, può rappresentare una sorta di "viagra naturale".
Secondo alcuni, dal modo con cui una persona mangia il cioccolato (il frantumatore, il leccatore, il succhiatore, il carezzatore, l’ingordo, il mordicchiatore) è possibile ricavare elementi interessanti per delinearne la personalità sul piano "sessuale". 2) Il cioccolato può essere classificato in tre grandi gruppi.

1. Cioccolato fondente E’ ottenuto con pasta di cacao con percentuale variabile dal 60% al 99%, burro di cacao e zucchero. In genere ha un aspetto lucente, uniforme, profumo intenso di cacao, sentori speziati. Il colore è marrone, di intensità variabile.

2. Cioccolato al latte Gli ingredienti in questo tipo di cioccolato sono pasta di cacao, burro di cacao, zucchero, latte. Rispetto a quello fondente, si presenta con un colore più chiaro ed ha una consistenza minore ed un aroma intenso di vaniglia.

3. Cioccolato bianco E’ impropriamente definito cioccolato non contenendo alcuna percentuale di pasta di cacao. E’ composto, infatti, da burro di cacao, zucchero, latte. Il colore è avorio. Altri ingredienti come spezie, frutta, possono essere aggiunti alla preparazione base; la presenza di granella di nocciole costituisce elemento distintivo del cioccolato gianduia. Un buon cioccolato si caratterizza per alcuni elementi distintivi riconducibili a diversi aspetti: visivo, tattile, uditivo, olfattivo, gustativo. Il che significa<


fonte: Si ringrazia il sig. Aldo Specchia
Vuoi approfondire questo argomento? Partecipa al corso
Ne sai di più su questo argomento? Clicca Qui
 
Articoli correlati